• Un Mondo di possibilità

Irene Mondadori Monesi ha voluto condividere con noi la sua vita da “Aussie”

“Ormai sono quasi a metà di questo viaggio che fino a poco più di qualche mese fa sembrava qualcosa di assolutamente irrealistico e destinato a rimanere solo il sogno di qualcuno che non poteva pretenderlo né da se stesso né dagli altri.

Invece sono qui, parlando inaspettatamente in inglese, scrivendo una Creative Short Story che sembra che sia apprezzata. Ma oltre alle cose nuove che ho imparato, e che sarò sempre felice di aver potuto imparare, ho ripreso a fare quello che ho sempre amato: scrivere, leggere, nuotare, cucinare, insomma ho trovato il mio spazio qui, ho trovato un posto dove sono chi voglio essere e sono felice di esserlo. Quello che amo è che qui io sono “la Nene” e i problemi sono qualcosa che si possono risolvere e la libera espressione di se stessi è all’ordine del giorno.

L’educazione è molto diversa, né in bene né in male, sto imparando ancora di più a non classificare qualcosa in termini di buono o cattivo, solo diverso, condivisibile o non condivisibile; alcune cose per quanto mi possa sforzare di trovarle positive non le capirò mai e quindi la mia unica spiegazione è “è solo diverso”.

La mia famiglia è meravigliosa e devo dire che non la cambierei per tutto l’oro del mondo, stiamo instaurando un rapporto a cui non saprei rinunciare, ci supportiamo più o meno silenziosamente nella vita, come una famiglia insomma. Ormai quando parlo di loro sono “my family“, “my mum, my dad and my sister“, non li vedo più come degli “host” ma solo come la mia famiglia, né la prima né la seconda, solo l’altra famiglia.

Il tempo lo sento scivolare via dalle dita, come un nastro di seta, i giorni volano, poco più di una settimana ed è vacanza e poi nuovo anno a scuola e poi Italia.

Sto progettando, se si può dire così, di tornare qui per finire l’università o di fare un Erasmus o anche solo dei piccoli viaggi per stare un po’ qui con queste persone meravigliose.

Non so dire ancora, o forse non lo saprò mai, se questa esperienza mi abbia fatta crescere o mi abbia cambiata, ma mi sento una persona diversa.

Oggi abbiamo fatto una festa con la classe di italiano dell’anno 12, che ho aiutato con la Graduation. Mi hanno fatto dei regali “really Australian“, mi stavo per commuovere per la dolcezza del gesto ma poi si sono commossi loro perché era l’ultima lezione di italiano.

Libera espressività, penso sia questo il motto basilare Australiano e penso che lo adotterò come mio motto personale d’ora in poi. La tua serenità prima di tutto, le tue emozioni prima di tutto, te stesso prima di tutto, non in maniera egoistica ma in condivisione della serenità e della personalità degli altri e un’accettazione dell’emotività di chi ti circonda.

Penso sia la grande cosa che sto imparando, penso che sia uno dei grandi insegnamenti che ti cambiano un pochino il modo di vivere la vita. Questo viaggio doveva essere una svolta, doveva essere indipendenza dagli altri e niente di più ma in realtà è tutt’altro, questo viaggio penso sia uno dei grandi mattoni portanti della personalità.

Penso che chiunque abbia solo una mezza idea di volerlo fare lo debba fare perché finché non ti ritrovi dall’altra parte del mondo a cercare di spiegare come si pronuncia il tuo nome o che devi disfare le valige perché se no si stropicciano i vestiti, non capirai davvero che cosa hai deciso, ma penso che nessuno, dopo averlo capito, si pentirà di averlo fatto.

Grazie, grazie davvero per aver reso questo possibile, per aver reso possibile che un sogno, un’idea si realizzasse e diventasse molto più grande nella realtà rispetto quanto lo fosse nel sogno. L’unica cosa che penso che la mia scuola non perdonerà a questa esperienza è che ormai faccio fatica a non inserire almeno due parole inglesi nel discorso, ci sarà da ridere.

Grazie di nuovo,
Nene”

Wow Nene, che emozione! Solo chi ha vissuto questa esperienza sulla propria pelle può comprendere al 100% cosa stai provando… Grazie e buona continuazione.

Gallery

Irene Mondadori Monesi ha voluto condividere con noi la sua vita da “Aussie”
 
Irene Mondadori Monesi ha voluto condividere con noi la sua vita da “Aussie”
 

Ricerca